Body Bags e l’ironia senza meta

Body Bags e l’ironia senza meta

Gli anni 90 sono stati una fase di triste declino per l’horror mainstream americano che, non uscito vivo dai gloriosi anni 80, ha subito tutte le mutazioni tipiche di un genere che passa di moda.... Continua »
Solo un appunto su The Babadook

Solo un appunto su The Babadook

Anche se con un po’ di ritardo, mi preme dire la mia sul miglior filmorro dell’anno passato. Internet trabocca di classifiche e se uno si mette lì a frugare trova un ubiquo The Babadook come... Continua »
Caseario

Caseario

Tutti i fimorrari hanno un’opinione su Dario Argento. Oscilla generalmente tra il “importante, qualche capolavoro c’è, non male fino a X, ma tutto sommato fregasega” e il “genio totale, ho il santino in camera, se... Continua »
It Follows

It Follows

-Ciao, caro amico immaginario e pretestuoso con cui sto prendendo una altrettanto immaginaria birra al solo scopo di assecondare il signor Filmorri nelle sue velleità dialogiche per questa recensione. -Haha! Caro David Robert Mitchell, sei... Continua »
Saremo morti all’alba

Saremo morti all’alba

Mi giunge notizia che Raimi gira una serie TV ispirata alla trilogia della Casa, con Campbell protagonista. Ora, io mi ricordo ancora l’eccitazione di fanciullo nell’ascoltare il vocione declamatorio della sigla di Hercules, e l’idea... Continua »
Il fatto è che ha quel finale lì

Il fatto è che ha quel finale lì

Credo che un critico di cinema direbbe che The Texas Chain Saw Massacre è un film sociale. Io non saprei bene cavar fuori fino in fondo il significato di questo film, importante negli States come... Continua »